The Reef & The Craft

Ero una piccola creatura nel cuore 
Prima di incontrarti, 
Niente entrava e usciva facilmente da me; 
Eppure quando hai pronunciato il mio nome 
Sono stata liberata, come il mondo. 
Non ho mai provato una così grande paura, perché ero senza limiti. 
Quando avevo conosciuto solo mura e sussurri. 
Stupidamente sono scappata da te; 
Ho cercato in ogni angolo un riparo. 
Mi sono nascosta in un bocciolo, ed è fiorito. 
Mi sono nascosta in una nuvola, e ha piovuto. 
Mi sono nascosta in un uomo, ed è morto. 
Restituendomi 
Al tuo abbraccio. 

Mary-Elizabeth Bowen

GLI OTTO



A cura di Hermes

GLI OTTO

Il numero otto è associato all’energia vitale, ad un temperamento battagliero che consente di conseguire grandi successi di natura economica e sociale.
è un numero “dominante”, “concreto” che si collega a situazioni della vita che richiedono un approccio pragmatico e rigoroso al fine di poterle dominare in modo costruttivo.
Il numero otto guida al raggiungimento di posizioni di “potere” e “prestigio” ma anche e soprattutto di “responsabilità”, dal punto di vista sia materiale che spirituale.
Il numero otto, visto in orizzontale, rappresenta il simbolo dell’infinito e come tale può indicare la “meta” a cui l’uomo potenzialmente può aspirare, ma anche il ritorno ciclico degli eventi, per cui un dato comportamento, tenuto in questa o in una vita precedente, finisce sempre col riverberare i suoi effetti, prima o poi.


OTTO DI COPPE nella rappresentazione Rider Waite



Un uomo con mantello e stivali rossi si allontana di spalle risalendo una piccola collinetta e lasciandosi alle spalle otto coppe impilate in modo da indicare come immagine prevalente il numero cinque, sia che lo si guardi in senso orizzontale che in verticale, ma anche i numeri uno, due e tre.
L’atmosfera è tetra, il paesaggio è aspro e roccioso. In cielo splende una luna calante dal volto triste.
L’uomo, carico di energia vitale, ha deciso di lasciarsi alle spalle una situazione sentimentale deludente (il cinque di coppe) perché sente che per lui può esserci un nuovo inizio da un’altra parte (uno, due e tre).
L’uomo va incontro ad un futuro prossimo non facile. Il cammino per riprendere il dominio di se’ sarà scosceso ed arido, tuttavia se anche la luna ci indica la fine di un ciclo, ella è però foriera di un futuro di pienezza.

Termine di una relazione.
Conflitto interiore che necessita di un momento di distacco dagli sconvolgimenti sentimentali per ritrovare la serenità interiore.
Finire una storia con la consapevolezza che è un distacco necessario ad un nuovo inizio
Malinconia
è finita l’epoca delle illusioni sentimentali, è arrivato il momento di affrontare la situazione con un approccio più duro ma più pratico per ritrovare la serenità che meritiamo.



OTTO DI BASTONI nella rappresentazione Rider Waite



La carta ci propone uno sfondo dai colori delicati rappresentante una campagna serena percorsa da un fiume tranquillo, mentre di contro in primo piano otto bastoni germoglianti sono scagliati.
L’osservatore non sa se sono scagliati dal basso verso l’altro o dall’alto verso il basso.
A ben vedere però questa differenza non è poi così importante. Sia che gli entusiasmi ci provengano da una fonte ispiratrice, ovvero che noi stessi li “lanciamo” verso una meta posta più in alto di noi, ciò che conta alla fine è il messaggio di vitalità che questa carta ci rimanda.
Del resto “come in alto così in basso”…

Fase di entusiasmo ed eccitazione
Nuovi progetti, nuove esperienze che si stanno traducendo in pratica
Un aiuto che ci proviene “dall’alto”
Capacità di progettare e di guardare “verso l’alto” con concretezza
Un progetto comincerà a dare i primi frutti concreti e questi saranno lo stimolo per continuare a realizzarlo

OTTO DI SPADE nella rappresentazione Rider Waite



Una donna, legata e bendata, cammina su un acquitrino e passa in mezzo ad un gruppo di spade. Più avanti l’attende un’altra spada. Sullo sfondo un castello sul fianco di una montagna.
La donna sta percorrendo un cammino interiore che avverte sensibilmente come pericoloso e pieno di insidie; corre il rischio di impantanarsi, di sprofondare nelle sabbie mobili.
Si è lasciata alle spalle delle sicurezze già raggiunte per cercare di andare oltre con la forza del proprio intelletto. Tuttavia adesso è afferrata dai dubbi, cieca e bloccata dalle sue indecisioni. Il passaggio per superare questa fase di stallo è stretto e delimitato dalle spade. La donna dovrà contare non sulla vista degli occhi ma su un’altra “vista” per poter indovinare il percorso sicuro, facendo tesoro però di questa esperienza perché passata una prova, un’altra potrebbe sempre essere in agguato dopo pochi passi.

Indecisione
Sentirsi circondato dai dubbi senza vedere una via d’uscita
Troppi pensieri che generano ansia
Notti insonni a seguire lo spettro dei propri timori
Stare a rimuginare su un problema senza cercare veramente la soluzione
Necessità di imparare di affidarsi alla vista interiore per risolvere una situazione di stallo
Necessità di comprendere che la ricerca della libertà spesso passa per strade strette

OTTO DI DENARI nella rappresentazione Rider Waite



Un artigiano scolpisce dei denari con precisione e perizia. Egli è sicuro ed orgoglioso del proprio lavoro, sa di essere bravo, e non disdegna dall’esporre le proprie creazioni perché possano essere guardate e, magari, ammirate. Ogni denaro ci è mostrato nella sua pienezza; l’artigiano non ne ha scartato nessuno. Egli sa che ognuna delle sue ricchezze interiori è degna di essere accudita, valorizzata e mostrata.
Questa carta oltre che un senso di praticità ci trasmette anche un senso di arte, di cura del bello.
L’artigiano riesce a fondere l’abilità manuale alla bellezza dell’opera d’arte.

Realizzazione di qualcosa di pratico.
Capacità di unire teoria e pratica per la realizzazione completa di un progetto
Sicurezza di se’ e delle proprie capacità
Orgoglio per ciò che si è realizzato
Voglia di mostrare agli altri ciò che si è saputo realizzare
Amore per il proprio lavoro
Sentirsi utile, produttivo