The Reef & The Craft

Ero una piccola creatura nel cuore 
Prima di incontrarti, 
Niente entrava e usciva facilmente da me; 
Eppure quando hai pronunciato il mio nome 
Sono stata liberata, come il mondo. 
Non ho mai provato una così grande paura, perché ero senza limiti. 
Quando avevo conosciuto solo mura e sussurri. 
Stupidamente sono scappata da te; 
Ho cercato in ogni angolo un riparo. 
Mi sono nascosta in un bocciolo, ed è fiorito. 
Mi sono nascosta in una nuvola, e ha piovuto. 
Mi sono nascosta in un uomo, ed è morto. 
Restituendomi 
Al tuo abbraccio. 

Mary-Elizabeth Bowen

I DIECI



A cura di Hermes

I DIECI

Il dieci è completamento di un ordine di concezione del cosmo e l’inizio di un altro. Il dieci completa infatti il ciclo dei numeri ad una cifra e tuttavia è anche l’inizio di quelli a due.
Il dieci conserva un forte valore simbolico: dieci sono le dita delle mani e dei piedi, l’idea stessa della completezza e della perfezione; una neomamma per prima cosa conta le dita del suo bambino e quando ha verificato che sono dieci, di solito esclama “è perfetto”.
Dieci sono i Comandamenti di Jahweh, dieci è il numero sacro per i pitagorici.

DIECI DI COPPE nella rappresentazione Rider Waite



Una famiglia assiste festante ad un prodigio: in cielo è comparso un arcobaleno nel quale sono visibili dieci coppe. I genitori quasi lo salutano tenendosi abbracciati, mentre i bambini danzano in un allegro girotondo.
è un’immagine di speranza ed accoglienza. Un quadro familiare idilliaco dove l’uomo e la donna si completano a vicenda (da notare il colore degli abiti in combinazione chiastica), e uno sfondo di campagna serena.
Forse è giunto il momento tanto atteso e quel sogno che era solo una promessa, una speranza, adesso sembra più vicino, più reale.
è il caso di guardare con affetto alla propria famiglia per scoprire nei propri cari quelle piccole scintille che accendono il cuore, ed è il momento di festeggiare e sentirsi felice per le cose semplici della vita.

Famiglia serena
Un sogno che si realizza
Una promessa mantenuta
Un’evoluzione sentimentale sperata si realizza
Lieto evento
L’affetto degli amici
Una festa da organizzare

DIECI DI BASTONI nella rappresentazione Rider Waite



Un uomo con grande fatica trasporta una catasta di legna formata da dieci bastoni. Il trasporto però non è sicuro, la catasta si sta aprendo e i bastoni potrebbero scappargli di mano da un momento all’altro.
L’uomo si è caricato di un peso superiore alle sue forze, ovvero non ha saputo organizzare bene il suo impegno ed ora questo sta sfuggendo dal suo controllo. Forse la sua parte più istintiva e creativa ha avuto il sopravvento su quella razionale e ordinata e lo ha spinto a giocare un gioco più grande di lui. Forse è arrivato il momento di fare una pausa, risistemare le cose e magari avere l’umiltà di chiedere aiuto e consiglio agli altri.

Troppe responsabilità
Senso di oppressione
Blocco della creatività
Necessità di una pausa
Necessità di aiuto
Impegno gravoso
Essersi assunti un compito lavorativo superiore alle proprie forze attuali
Frustrazione
Necessità di ridurre le proprie aspettative su se stessi
Umiltà nel chiedere aiuto

DIECI DI SPADE nella rappresentazione Rider Waite



Un uomo giace trafitto da dieci spade. Il suo corpo esanime perde sangue. All’orizzonte albeggia e la notte scura sta cedendo il passo ad un chiaro mattino.
L’uomo è stato sopraffatto da una situazione dolorosa, dai suoi pensieri, dalle sue angosce. è stato inutile lottare: loro hanno avuto la meglio.
è vero, l’uomo è morto, ma tuttavia egli è vitale: lo avvolge un manto rosso, del sangue vivo sgorga dal suo corpo.
La morte è cambiamento, è rinascita. Con questa morte la notte è finita e sta arrivando l’alba, e la vita in qualche modo continuerà.
Abbiamo perso una battaglia; è arrivato il momento di accettare la situazione per quella che è. Siamo uomini, non dei: non siamo invincibili. Se però adesso siamo crollati, vinti, dobbiamo acquisire la coscienza che questo dolore non può essere eterno, alla fine tutto passa.
Questo momento deve essere un’occasione per affrontare con coscienza razionale la situazione, trarne il buono che ci può essere e ricominciare. “dopotutto domani è un altro giorno”.

Necessità di accettare una situazione dolorosa
Coscienza razionale che è arrivato il momento di cambiare
è arrivato il momento di farsi aiutare per uscire della depressione
L’evento doloroso che ci è capitati è straziante, ma passerà
Intervento chirurgico che si sarebbe voluto evitare ma che risulta assolutamente necessario

DIECI DI DENARI nella rappresentazione Rider Waite



Un uomo giace trafitto da dieci spade. Il suo corpo esanime perde sangue. All’orizzonte albeggia e la notte scura sta cedendo il passo ad un chiaro mattino.
L’uomo è stato sopraffatto da una situazione dolorosa, dai suoi pensieri, dalle sue angosce. è stato inutile lottare: loro hanno avuto la meglio.
è vero, l’uomo è morto, ma tuttavia egli è vitale: lo avvolge un manto rosso, del sangue vivo sgorga dal suo corpo.
La morte è cambiamento, è rinascita. Con questa morte la notte è finita e sta arrivando l’alba, e la vita in qualche modo continuerà.
Abbiamo perso una battaglia; è arrivato il momento di accettare la situazione per quella che è. Siamo uomini, non dei: non siamo invincibili. Se però adesso siamo crollati, vinti, dobbiamo acquisire la coscienza che questo dolore non può essere eterno, alla fine tutto passa.
Questo momento deve essere un’occasione per affrontare con coscienza razionale la situazione, trarne il buono che ci può essere e ricominciare. “dopotutto domani è un altro giorno”.

Necessità di accettare una situazione dolorosa
Coscienza razionale che è arrivato il momento di cambiare
è arrivato il momento di farsi aiutare per uscire della depressione
L’evento doloroso che ci è capitati è straziante, ma passerà
Intervento chirurgico che si sarebbe voluto evitare ma che risulta assolutamente necessario