The Reef & The Craft

Ero una piccola creatura nel cuore 
Prima di incontrarti, 
Niente entrava e usciva facilmente da me; 
Eppure quando hai pronunciato il mio nome 
Sono stata liberata, come il mondo. 
Non ho mai provato una così grande paura, perché ero senza limiti. 
Quando avevo conosciuto solo mura e sussurri. 
Stupidamente sono scappata da te; 
Ho cercato in ogni angolo un riparo. 
Mi sono nascosta in un bocciolo, ed è fiorito. 
Mi sono nascosta in una nuvola, e ha piovuto. 
Mi sono nascosta in un uomo, ed è morto. 
Restituendomi 
Al tuo abbraccio. 

Mary-Elizabeth Bowen

Incendio e Scorpione


I Sogni
 

A cura di Proue
 


Incendio e Scorpione

Nel contesto, sto per prendere una decisione che mi cambierà drasticamente la mia vita ed è una decisione non facile che mette in contrasto il vecchio con il nuovo io e tocca tutti gli amibiti. Per due notti a cavallo dei 2 giorni più importanti riguardo questa scelta ho fatto due sogni che ho subito sentito come simbolici. Il primo: ero con un ragazzo che non conoscevo, distesi su dei cuscini quando arriva uno scorpione nero e lo punge in una gamba, all’inizio non si rende conto e sentendo il dolore mi chiede di controllare. Controllando vedo che quel dolore era appunto provocato da uno scorpione che inizia a fissarmi immobile e poi inizia a roteare davanti ai miei occhi. La scena poi cambia e sono da sola, mi guardo allo specchio e vedo che i miei denti sembrano finti, lo smalto è celeste che sfuma al bianco al centro del dente e cominciano a cadere, tutti. Poi mi sveglio. Il secondo: ero a casa mia, mi affaccio dal terrazzo e vedo che sulla sinistra (in corrispondenza della fine del palazzo) ci sono 3 alberi di cipresso, che non esistono in realtà in quel punto, in fiamme (non erano classiche fiamme, si propagavano come stelline di capodanno). L’incendio era stato provocato dai vicini. Do l’allarme in casa e tutti iniziano a correre per uscire dall’edificio, mio padre, mia madre, mio fratello e il mio ragazzo. Io vado in camera e prendo uno zaino in cui metto dentro i cd dei Muse (il mio gruppo preferito) e alcuni vestiti ma perdo tempo nel capire cosa mettermi, quando arriva mia madre e mi dice che l’incendio è stato domato dai pompieri ed è sollevata nel vedermi sana e salva perché non sa come ho fatto a salvarmi ( anche se di fatto l’incendio era solo fuori). Esco dal terrazzo e vedo che i cipressi non ci sono più ma il fuoco non ha apportato danni alla mia casa, solo gli infissi sono un po’ caldi. Mio padre arriva e dice: è normale, questi materiali sono resistenti. Raggiungo il mio ragazzo che se ne era subito andato e gli chiedo perché se ne fosse andato senza neanche preoccuparsi di me e lui mi risponde : “c’è troppa pressione…troppa pressione”. Poi mi sveglio

E’ un sogno davvero strano, che avrebbe bisogno di essere approfondito con uno studio dei sentimenti che ripercorrono il sogno.
Purtroppo non sono riuscita a raccogliere le sensazioni di chi me lo ha raccontato, per cui mi limiterò a fare delle osservazioni sugli accostamenti dei pochi elementi che mi sono pervenuti e sulla simbologia degli stessi.

Il primo: ero con un ragazzo che non conoscevo, distesi su dei cuscini quando arriva uno scorpione nero e lo punge in una gamba, all’inizio non si rende conto e sentendo il dolore mi chiede di controllare. Controllando vedo che quel dolore era appunto provocato da uno scorpione che inizia a fissarmi immobile e poi inizia a roteare davanti ai miei occhi. La scena poi cambia e sono da sola, mi guardo allo specchio e vedo che i miei denti sembrano finti, lo smalto è celeste che sfuma al bianco al centro del dente e cominciano a cadere, tutti. Poi mi sveglio. Sia i denti che lo scorpione (nella cultura sciamanica gli insetti in generale non sono animali di potere ma incarnazioni di patologie), sono portatori di cattivi presagi. In questo caso credo che però non sia un brutto presagio, da leggersi come conseguenza dei tuoi cambiamenti in atto, ma è evidentemente rappresentata e resa nel sogno la paura del "salto". nello specifico il terrore di non essere all'altezza della tua scelta, nonostante tutta la tua buona volontà e predisposizione. È chiaro dal sogno come tu non ti senta in realtà ancora pronta, per tante piccole cose che non riesci a sistemare come dovresti prima di questo cambiamento radicale.
I denti che cadono sono il simbolo dell'ansia di un forte disagio, senza denti infatti l'individuo rischia di non nutrire il suo corpo a sufficienza. Lo scorpione in particolare che punge il tuo ospite ma non te riporta la paura ed il disagio nei confronti dell'altro. La scelta che stai per intraprendere modificherà per forza di cose il tuo rapporto con gli altri? Hai avuto l'accortezza di chiedere il parere di chi ti sta vicino? Di trovare assieme a loro una alternativa meno traumatica? La tua scelta è il risultato di meccanismi egoistici?

Il secondo: ero a casa mia, mi affaccio dal terrazzo e vedo che sulla sinistra (in corrispondenza della fine del palazzo) ci sono 3 alberi di cipresso , che non esistono in realtà in quel punto,in fiamme (non erano classiche fiamme, si propagavano come stelline di capodanno). l’incendio era stato provocato dai vicini. Do l’allarme in casa e tutti iniziano a correre per uscire dall’edificio, mio padre, mia madre, mio fratello e il mio ragazzo. Io vado in camera e prendo uno zaino in cui metto dentro i cd dei Muse (il mio gruppo preferito) e alcuni vestiti ma perdo tempo nel capire cosa mettermi, quando arriva mia madre e mi dice che l’incendio è stato domato dai pompieri ed è sollevata nel vedermi sana e salva perché non sa come ho fatto a salvarmi ( anche se di fatto l’incendio era solo fuori). Esco dal terrazzo e vedo che i cipressi non ci sono più ma il fuoco non ha apportato danni alla mia casa, solo gli infissi sono un po’ caldi. Mio padre arriva e dice: è normale, questi materiali sono resistenti. Raggiungo il mio ragazzo che se ne era subito andato e gli chiedo perché se ne fosse andato senza neanche preoccuparsi di me e lui mi risponde : “c’è troppa pressione…troppa pressione”. Poi mi sveglio È esattamente la stessa resa onirica del primo sogno, incentrata questa volta quasi tutta sulle conseguenze delle scelte di cui parli nei confronti degli altri e di chi ti ruota attorno.
Da un lato i genitori che si preoccupano per te e che, in qualche modo, anche se a livello conscio non è giustificabile, ti provocano sensi di colpa. Dall'altro il tuo ragazzo, che invece fa esattamente l'opposto e sembra "dimenticarsi" di te nel momento in cui hai bisogno. In un sogno del genere tutto è prioettato, i co-protagonisti, se vogliamo dirla alla freud, sono proiezioni di te stessa, per cui quelle che sembrano loro paure e loro atteggiamenti in realtà sono la trasposizione dei tuoi.
Dunque stesse domande e stesse risposte che devi a te stessa. Quanto della tua scelta và contro la vita tranquilla e programmata di chi ti sta accanto? Ne vale davvero la pena?