The Reef & The Craft

Ero una piccola creatura nel cuore 
Prima di incontrarti, 
Niente entrava e usciva facilmente da me; 
Eppure quando hai pronunciato il mio nome 
Sono stata liberata, come il mondo. 
Non ho mai provato una così grande paura, perché ero senza limiti. 
Quando avevo conosciuto solo mura e sussurri. 
Stupidamente sono scappata da te; 
Ho cercato in ogni angolo un riparo. 
Mi sono nascosta in un bocciolo, ed è fiorito. 
Mi sono nascosta in una nuvola, e ha piovuto. 
Mi sono nascosta in un uomo, ed è morto. 
Restituendomi 
Al tuo abbraccio. 

Mary-Elizabeth Bowen

L’ARETOLOGIA DI HATHOR

L’ARETOLOGIA DI HATHOR – dal colofono del papiro di Bremner-Rhind

[La statua di basalto della Dea Hathor che detiene lo scettro Uas del Potere e del Dominio, commissionata dal Re Amenhotep III per celebrare il Sed; attualmente presso il Museo egizio di Torino]

“La Divina Iside si rivolge a Te
Con voce gioiosa dal fiume

Le cui acque fende il puro pesce di abed
Dinnanzi alla barca di Ra

La Signora dalle grandi Corna formata in gioia
L’uovo schiuso nel fiume

Le teste dei ribelli vengono tagliate
Da ciò il Suo nome di Signora di Afroditopoli

La Signora dalle grandi Corna venuta in pace
Da ciò il Suo nome di Hathor Signora di Malachite

La Signora di Tebe venuta in pace
Da ciò il Suo nome di Hathor Signora di Tebe

Lei, venuta in pace come Tayt
Da ciò il Suo nome di Signora di Hetepet

Lei è venuta in pace per rovesciare il Suo nemico
Da ciò il Suo nome di Hathor
Signora del Tempio di Eracleopoli

La Dorata venuta in pace
Da ciò il Suo nome di Hathor Signora di Memphis

Tu, pacifica innanzi al Signore del Creato
Da ciò il Tuo nome di Hathor Signora della Montagna Rossa

Dorata che sorge al fianco di Suo padre
Da ciò il Suo nome, Bastet

Lei che si recò alle case
accanto al Santuario dell’Alto Egitto
Da ciò il Suo nome, Satis

Lei che rende fertili le Due Terre
E guida gli Dei
Da ciò il suo nome, Uadjet

Hathor esercita il potere su coloro
Che si sono ribellati contro Suo padre
Da ciò il suo nome, Sekhmet

Uadjet governa le cose buone
Da ciò il Suo nome di Signora di Momemphis

C’è mirra tra i Suoi capelli
Da ciò il Suo nome, Neith

Salve Dei, ciascuno al proprio posto:

Hathor Signora di Tebe
Hathor Signora di Herakleopolis
Hathor Signora di Afroditopoli
Hathor Signora della città di Sycomore
Hathor Signora di Rohesa
Hathor Signora della Montagna Rossa
Hathor Signora del Sinai
Hathor Signora di Memphis
Hathor Signora di Uauat
Hathor Signora di Momemphis
Hathor Signora della Imet "