The Reef & The Craft

Ero una piccola creatura nel cuore 
Prima di incontrarti, 
Niente entrava e usciva facilmente da me; 
Eppure quando hai pronunciato il mio nome 
Sono stata liberata, come il mondo. 
Non ho mai provato una così grande paura, perché ero senza limiti. 
Quando avevo conosciuto solo mura e sussurri. 
Stupidamente sono scappata da te; 
Ho cercato in ogni angolo un riparo. 
Mi sono nascosta in un bocciolo, ed è fiorito. 
Mi sono nascosta in una nuvola, e ha piovuto. 
Mi sono nascosta in un uomo, ed è morto. 
Restituendomi 
Al tuo abbraccio. 

Mary-Elizabeth Bowen

I SETTE



A cura di Hermes

I SETTE

Il sette è il numero associato alla saggezza, al mondo psichico e spirituale e quindi è strettamente correlato all’elemento Aria.
Questi elementi però vanno intesi come “traguardi” ottenuti alla fine di un percorso (di studio o di crescita interiore); da questo punto di vista il sette quindi indica la completezza e lo stato di realizzazione, di “integrità” che ci rimanda al perfezionamento di un ciclo.
Sette sono i giorni che furono necessari per la creazione, sette i pianeti tradizionali del sistema solare, sette i nomi composti di dio e sette sono le braccia della menorat; sette i principali chakra che si dispongono lungo l’asse del corpo umano, sette i peccati capitali, sette le virtù.
Sono infinite le associazioni che si possono riferire al numero sette.
Sappiamo però che la conclusione di un ciclo è allo stesso tempo fine ma anche inizio.
I sette allora ci avvertono che una fase della nostra vita, in uno degli infinti ambiti in cui essa si può declinare, è arrivato ad una fase conclusiva, ma che tuttavia un nuovo inizio ci è posto davanti e che quindi, molto probabilmente, presto saremo chiamati a formulare una scelta, a prendere una decisione, su cosa fare e come farlo. Una nuova sfida, un nuovo sentiero su cui incamminarsi.


SETTE DI COPPE nella rappresentazione Rider Waite



Un uomo in ombra visto di spalle si trova davanti sette coppe, ciascuna delle quali porta come se fosse un dono una possibilità di successo.
Un bel volto: cura del proprio corpo; una figura velata: l’amore di una sposa; un serpente: saggezza; un castello: la sicurezza e la stabilità di una casa; oro e gioielli: ricchezza; una corona d’alloro: gloria; un drago: dominio di sé.

La figura dell’uomo è completamente avvolta nell’oscurità, mentre le coppe coi loro doni risplendono di luce.
La sagoma dell’uomo ci mostra il suo stupore, la sua meraviglia, nel vedere in questa visione risplendente le infinite possibilità messe a sua disposizione, pronte ad essere colte.
Egli quindi deve solo scegliere a quale di questi progetti dedicare le sue energie, quale portare da potenza in atto.

Immaginazione fervida, sogno rivelatore
Trovarsi ad un punto della vita in cui dover scegliere che indirizzo darle (scuola, lavoro, amore, cura di sé)
Aver intrapreso troppi progetti insieme e dover scegliere a quale dedicare priorità
Meraviglia nel realizzare d’improvviso di quali profonde conoscenze si sia in possesso e di quali grandi capacità si disponga per poter realizzare i propri sogni



SETTE DI BASTONI nella rappresentazione Rider Waite



Un uomo, in piedi su una cima, brandisce con abilità un bastone in un atteggiamento di difesa/contrasto rivolgendo lo sguardo e il corpo verso altri sei bastoni che dal basso sembrano puntare verso di lui come a volerlo toccare / colpire.

Il consultante ha concluso un suo iter e ha formulato un proprio pensiero, si è convinto di una propria idea. In questo modo però si è staccato dal gruppo e si trova nella situazione di dover difendere le sue posizioni con determinazione, forse anche con coraggio.
La fiamma dei suoi ideali è più forte del pensiero e delle lusinghe degli altri, che comunque egli ritiene inferiori, perché collocati più in basso.
I colori dell’abito dell’uomo ci indicano anche il suo stato d’animo. Egli è stabile nella sua decisione (scarpe e pantaloni marroni), calmo nell’affrontare chi lo contrasta (il verde della casacca) e razionale e fiducioso in sé stesso (il giallo delle maniche).

Momento di prova in arrivo
Capacità di distinguersi tra gli altri per il valore delle proprie iniziative
Necessità di difendere le proprie idee e le proprie posizioni rispetto ad una massa che vorrebbe appiattirle
Concorrenza sul lavoro, invidia dei colleghi
Necessità di isolarsi per proteggersi, anche psichicamente
Possibilità di un cambio di lavoro

SETTE DI SPADE nella rappresentazione Rider Waite



Un uomo con fare furtivo sta portando via da un ricco accampamento cinque spade, lasciandone due conficcate nel terreno. è da notare l’abilità del disegnatore della carta nel tracciare l’immagine del ladro: cammina in punta dei piedi, tiene le mani con le spade protese in avanti come ad allontanarle dalla vista di chi dimora nelle tende, mentre tiene comunque la testa girata indietro a sincerarsi che nessuno lo abbia scorto o lo insegua.

L’uomo è abile: è riuscito a portare via dall’accampamento quasi tutte le spade ed è capace di trasportarle tenendole per le lame, senza però ferirsi in alcun modo.
Egli è energico e vitale (cappello e scarpe rosse) e la sua mente è ben sviluppata sia nella sua razionalità (abito giallo) che nella creatività (braghe azzurre).
Il consultante dispone delle capacità razionali e del giusto temperamento per affrontare serenamente la conclusione del ciclo attuale, ma soprattutto saprà come organizzare con intelligenza e prudenza gli strumenti per affrontare il futuro, magari servendosi di sistemi e stratagemmi non proprio… ortodossi!

Per realizzare un progetto è necessario articolare col pensiero un piano ben congegnato.
La scelta che ci è messa davanti deve essere affrontata con astuzia, diplomazia e molta prudenza.
A volte è necessario contare solo sulle proprie abilità.
Volontà di lasciarsi qualcosa alle spalle.
Scegliere il male minore.
Problemi di comunicazione
Pettegolezzi
Non tutte le opzioni che abbiamo possono essere realizzate, ma che nell’agire qualcuna dovrà necessariamente essere sacrificata.

SETTE DI DENARI nella rappresentazione Rider Waite



Un contadino appoggiato alla sua zappa osserva con sguardo vagamente perplesso una pianta inconsueta. Essa infatti, verde e piena di foglie, ha come frutti sette denari.

L’uomo dovrebbe essere orgoglioso di quello che ha coltivato. La pianta è alta, rigogliosa e porta frutti preziosi. Egli infatti di base è sereno ed ha la mente rilassata (vestito arancio e celeste), tuttavia egli sa bene che questo istante di riposo e stabilità è solo momentaneo.
Il terreno è stato zappato e ben seminato. La pianta è cresciuta forte e adesso porta frutti. Tutto questo è dovuto al suo lavoro. Tuttavia il ciclo è solo apparentemente concluso.
Il contadino sa che i frutti andranno presto colti e conservati: solo allora egli potrà godere a pieno del suo lavoro. Ma anche allora egli saprà che un nuovo lavoro lo aspetta perché la pianta torni nuovamente a dare frutti. è il ciclo infinito della natura in cui l’uomo si inserisce ed è la rappresentazione stessa delle vicende umane.

Orgoglio per i risultati raggiunti col proprio lavoro
Attesa per i risultati dopo un’attenta preparazione
Stanchezza
Pazienza e moderazione dell’attendere i risultati di un’opera che si è posta in essere
Disponibilità a raccogliere i frutti delle proprie fatiche
Coscienza che nonostante i risultati ottenuti non si può restare inoperosi, ma bisogna essere pronti a darsi nuovamente da fare.