The Reef & The Craft

Ero una piccola creatura nel cuore 
Prima di incontrarti, 
Niente entrava e usciva facilmente da me; 
Eppure quando hai pronunciato il mio nome 
Sono stata liberata, come il mondo. 
Non ho mai provato una così grande paura, perché ero senza limiti. 
Quando avevo conosciuto solo mura e sussurri. 
Stupidamente sono scappata da te; 
Ho cercato in ogni angolo un riparo. 
Mi sono nascosta in un bocciolo, ed è fiorito. 
Mi sono nascosta in una nuvola, e ha piovuto. 
Mi sono nascosta in un uomo, ed è morto. 
Restituendomi 
Al tuo abbraccio. 

Mary-Elizabeth Bowen

Preghiera a Proserpina

Preghiera a Proserpina
Apuleio: Le Metamorfosi o L'Asino D'oro

Seu nocturnis ululatibus horrenda Proserpina
triformi facie larvales impetus
comprimens terraeque claustra cohibens lucos diversos inerrans
vario cultu propitiaris;

- Tu Proserpina, che la notte con le tue urla spaventose
e col tuo triforme aspetto freni l'impeto degli spettri
e sbarri le porte del mondo sotterraneo, errando qua e là per le selve,
accogli propizia le varie cerimonie di culto -

- Salve, salve, salve, Dea dai volti luminoso e oscuro,
amata figlia della madre potente, regina degli inferi
e di tutto ciò che è occulto, placa la tua ira
e torna nelle braccia di tua madre, e sorridi a noi mostrando il volto benevolo e luminoso.